“Era il 4 gennaio quando l’assessore Sara Funaro annunciava con pompose dichiarazioni alla stampa un nuovo “piano casa” del Comune che prevederebbe 350 nuovi posti in alloggi volano per la famiglie sotto sfratto e 650 case a cui accedere con affitti calmierati grazie ad una convenzione del Comune con i privati. Novanta giorni sono passati… e di questi alloggi non si vede nemmeno l’ombra. Sono passati sessanta giorni – afferma il Comitato Inquilini – da quando abbiamo fatto richiesta di incontro con l’assessore Funaro per avere chiarezza sui tempi (reali) di realizzazione di questo “piano casa” fantasma. Nessuna risposta. E anche oggi abbiamo ricevuto le porte chiuse in faccia.”
E’ questa la denuncia delle famiglie sotto sfratto che oggi hanno protestato sotto gli uffici dell’assessorato alla casa in piazza di Parte Guelfa. L’assessore non ha accettato di ricevere una delegazione dei manifestanti.