Diritto allo studio e alla casa: due giorni di mobilitazioni annunciate

153

Si annuncia un nuovo fine settimana di mobilitazioni sociali.   Venerdì mattina – ore 10 sotto gli uffici comunali di via Nicolodi n.2 – genitori, studenti e attivisti del “Comitato per il diritto allo studio” manifesteranno per una scuola pubblica davvero accessibile a tutti, anche alle famiglie in difficoltà economica: le richieste sono l’esenzione dalle spese per mensa e servizi scolastici, contributi adeguati al costo dei libri e dei materiali didattici e il riconoscimento dei diritti negati all’art.5 del Decreto Lupi ai bambini che abitano all’interno delle occupazioni.
Sabato, invece, la lotta per la casa scenderà in piazza con un corteo che tornerà sotto la Prefettura a due settimane di distanza dall’ultima volta. “Il vice Prefetto, in quell’occasione, si è limitato ad appuntarsi le nostre richieste. Ma noi vogliamo risposte!”, così il Movimento rilancia la mobilitazione contro sfratti, sgomberi e art.5 e per la requisizione e l’assegnazione degli immobili sfitti.

 

La periferia tornerà a bussare ai palazzi istituzionali con le sue istanze e pretese di giustizia sociale.

Per saperne di più:

Venerdì, Protesta per il diritto allo studio:

https://www.facebook.com/events/746931942101353/

Sabato, Torniamo in Prefettura… 2° cacerolazo per il diritto alla casa! – LA MANIFESTAZIONE E’ RINVIATA

https://www.facebook.com/events/106096266421141/