Incontro tra il Rettore e gli studenti Universitari

181
  1. Ieri mattina, al Rettorato in Piazza San Marco, si è tenuto l’incontro tra Rettore e studenti, atteso dopo la mobilitazione della scorsa settimana promossa dal Collettivo Universitario Autonomo. Giovedì scorso, in occasione della giornata di mobilitazione nazionale universitaria, il corteo partito da piazza Brunelleschi si era concluso proprio in quello stesso luogo. All’incontro di ieri mattina sono state discusse alcune delle problematiche urgenti in materia di spazi dell’Università fiorentina. Sul tavolo la riapertura del chiostro di Sant’apollonia (mensa universitaria ael centro storico) dove un cancello – dallo scorso giugno – impedisce l’accesso al piazzale e all’aula studio al suo interno. A proposito di questo la discussione è stata rinviata ad un nuovo tavolo a cui sarà presente, oltre al Rettore Luigi Dei, anche il Presidente dell’Azienda del diritto allo studio Marco Moretti, gestore del plesso.
    Sempre in materia di Diritto allo studio, nella discussione è emersa la necessità di riaprire lo studentato in Via Palazzo dei Diavoli, di proprietà dell’Unifi. La struttura, utilizzata fino a cinque anni fa, è stata poi chiusa e abbandonata. Mentre in Viale Morgagni si procede nella costruzione della terza torre della Casa dello Studente, gli studenti hanno chiesto spiegazioni sulla mancata riapertura di uno spazio già esistente. Il Rettore Dei ignorava del tutto l’esistenza di questa proprietà dell’Università, in una città che vede ogni anno decine di migliaia di studenti in attesa di un posto alloggio.
    Infine sono state portate alla luce tante delle problematiche del plesso di via Bolognese, dove ha sede la Scuola di Filosofia. Il Rettore ha promesso di mettere a disposizione le risorse dell’Università per risolvere alcuni dei problemi presenti, che vanno dal riscaldamento alla necessità di spazi dove poter mangiare (non essendoci una mensa). Il Collettivo Universitario Autonomo lancerà due assemblee pubbliche in vista dei prossimi tavoli di trattativa:“Il Rettore ha fatto tante promesse” , sostengono, “ma starà agli studenti far sì che queste vengano mantenute, continuando a portare avanti la lotta per gli spazi universitari”.