Lavoratori ATAF modificano i cartelloni per il Sì sui bus

492

Sono settimane che la maggior parte dei mezzi di trasporto ATAF portano a spasso la propaganda renziana per il Sì al referendum. Oggi le maxi stampe sul retro dei bus sono state sanzionate dai lavoratori: lo slogan “basta un sì” è stato modificato in “basta un NO”.

14712701_1260153580692543_4539277768906659145_o“Siamo stufi di portare in giro la propaganda renziana”, spiegano i lavotatori ATAF, testimoni degli effetti delle politiche di privatizzazione dei servizi pubblici portati avanti dal Partito Democratico e, nel caso dell’azienda di trasporto pubblico fiorentina, dallo stesso Renzi nel ruolo di sindaco della città.

Crescono le iniziative per il NO, mentre in città si prepara la contestazione alla kermesse della Leopolda prevista per il 5 Novembre.

 

 

 

 

CONDIVIDI