L’Infanzia non si appalta! Protesta sotto il Comune.

441

Oggi pomeriggio genitori, insegnanti e bambini hanno protestato sotto Palazzo Vecchio contro l’appalto delle scuole dell’infanzia. Dopo il “progetto sperimentale” dello scorso anno, con cui in più di 50 sezioni delle scuole dell’infanzia comunali il pomeriggio scolastico è stato appaltato agli educatori delle cooperative, dal prossimo anno  altre 29 sezioni subiranno lo stesso destino.

Ovviando alle problematiche poste dal turn-over che impedisce nuove assunzioni agli enti pubblici, la Giunta Nardella, anzichè porre il problema al governo (come gli enti locali facevano sui tagli e limiti degli scorsi anni) ha trovato la scusa per privatizzare anche le scuole dell’infanzia. I pomeriggi in appalto fanno sì che la mattina ci siano le insegnanti comunali, nel pomeriggio invece ci siano gli educatori sottopagati delle cooperative. Salari dimezzati, progetti educativi completamente scompaginati il tutto per risparmiare, eppure i soldi ci sono!

Anche nell’ambito della scuola, quindi è in atto lo stesso processo di smantellamento dei servizi comunali, a favore dei profitti del privato sociale e a discapito dei servizi ai cittadini da una parte e dei diritti sul lavoro dall’altra. Nonostante i soldi avanzino, il processo di privatizzazione della Firenze di Nadella avanza imperterrito. Ma i fiorentini iniziano ad essere stufi…