Manifestazione in centro: “Il NO ha vinto, ora le cose devono cambiare”

180

Oggi pomeriggio più di cento persone sono scese in piazza per manifestare nel centro di Firenze contro il nuovo governo, in compelta continuità con il precedente, e contro le politiche anti-sociali che il Partito Democratico porta avanti dal locale al nazionale.

Il corteo, promosso dal comitato Firenze dice NO, ha gridato con forza che le ragioni che hanno portato alla vittoria del no referendario non possono essere nascoste da un governo che, dopo le dimissioni di Renzi, si dimostra in completa continuità con il precedente e si pone fin da subito esplicitamente dalla parte delle banche e dei poteri economici e finanziari, senza neanche fingere di andare incontro alle istanze sollevate da tutta quella parte del paese che non ce la fa più.

“Salva le banche, sfratta la gente: stato delinquente!” recitava uno degli striscioni ed è stata espressa forte ostilità al nuovo “salva-banche” che il governo sta mettendo in campo per il Monte dei Paschi. “Per le banche e le grandi opere inutili i soldi li trovano sempre, quando si tratta di case, di sanità, di scuola invece non ci sono mai.”

La manifestazione si è conclusa sotto le finestre di Palazzo Vecchio con vari interventi che hanno puntato il dito contro le politiche del PD, dagli sfratti e gli sgomberi in completa assenza di soluzioni abitative, alle politiche che costringono i giovani alla precarietà e al lavoro gratuito, ribadendo che “non staremo ad aspettare, diremo NO ogni giorno a chi vuole continuare a toglierci i diritti, inizieremo a riprenderci quello che ci hanno rubato!”.

CONDIVIDI